Edizioni Rockerilla P. IVA: 01584260093
Top

THE DOORS

Live At The Isle Of Wight Festival 1970 2LP Rhino/Warner
Occorreva una data speciale per mettere per la prima volta in vetrina il doppio vinile estratto dall’ultima memorabile performance dal vivo dei Doors, quella che domenica 29 agosto 1970 si svolse di fronte alla platea oceanica dell’Isle Of Wight Festival e, anticipando di qualche mese il cinquantesimo anniversario di quella storica kermesse, la Rhino ha voluto che il giorno prescelto fosse quello che da qualche tempo ormai segna l’inizio della grande corsa agli acquisti natalizi: il Black Friday.

Considerazioni mercantili a parte, si tratta in ogni caso di un’uscita di grande rilievo nel pur ghiottissimo menù che l’industria discografica propone per la circostanza, un doppio album che, a dispetto dei controversi giudizi sul precario stato di forma di Jim Morrison & Co. in quel particolare frangente della loro parabola artistica, non sfigura affatto al cospetto di Absolutely Live, il solo altro documento ufficiale on stage licenziato dal gruppo, e anzi offre ai fan vecchi e nuovi dei Doors l’opportunità di apprezzarne una volta di più le straordinarie qualità di performer attraverso una scaletta che ha tre soli titoli in comune con quello: Backdoor Man, Break On Trough (To The Other Side) e When The Music’s Over.

A quelli qui si affiancano Ship Of Fools, un brano tratto da Morrison Hotel, l’album pubblicato nel febbraio dello stesso 1970, e altri tre celebri cavalli di battaglia del quartetto: una torbida e impetuosa Roadhouse Blues, la hit per antonomasia Light My Fire e ancora l’apocalittica The End, queste ultime due articolate e mesmericamente dilatate dalle parti soliste dei quattro fino ad occupare per intero la terza e quarta facciata dell’album.

Un’altra tessera che va ad aggiungersi al mosaico di una delle più grandi e popolari leggende del rock.
Elio Bussolino


Condividi