Top

UNDERWOLD & IGGY POP

Tea Time Dub Encounters | Caroline
Iggy Pop emerge dalle tenebre per dar vita all’ennesima collaborazione della sua strepitosa carriera. Tea Time Dub Encounters nasce quasi per caso, grazie ad un incontro fortuito in un hotel di Londra (The Savoy) dove gli Underworld stavano lavorando alla colonna sonora del seguito di Trainspotting. Iggy Pop accetta la sfida e nel giro di pochi incontri nascono le quattro canzoni dell’EP (quasi mezz’ora di musica). Più che cercare di creare una sintesi tra Lust For Life e Born Slippy, i tre musicisti coinvolti nelle registrazioni decidono di scavare molto più in basso, tra i detriti della trance, del garage rock e del pop: Bells & Circles è una cavalcata a 130bpm che trascina un groove lunare dentro una pozzanghera di fango, l’atmosfera ideale per ascoltare Iggy Pop che declama alla William Burroughs un racconto di sigarette, droga e sesso; I’ll See Big rallenta il battito e lascia risplendere ancora di più la voce cavernosa di Iggy Pop che ironizza sul concetto di amicizia.

TAGLIENTE.

Roberto Mandolini