Top

Damo Suzuki a Milano

Cantante dei Can dal 1970 al 1973, dopo essersi allontanato per molti anni dall’ambiente musicale Damo Suzuki vi ha fatto ritorno negli anni ‘80 per dedicarsi al progetto del Damo Suzuki Network, una rete di collaborazioni con diversi musicisti che si uniscono a lui di volta in volta nei concerti in set d’improvvisazione. Come ha dichiarato in  una recente intervista a Rockerilla, questo è il modo di realizzare la sua idea di musica come mezzo di comunicazione e di vivere un concerto come processo di scambio continuo con gli altri musicisti e con il pubblico, in modo da rendere le perfomance dal vivo sempre vitali e piene di energia.

Il suo progetto è diventato ora oggetto del documentario Neverending diretto dal regista italiano Francesco Di Loreto nel quale sono state raccolte interviste agli amici e filmati dei concerti in tutto il mondo, spesso raccolti direttamente dal regista che, con la sua assistente Samantha Vecchiattini, ha seguito Damo in tour in Italia, Germania e Giappone.

Il film sarà proiettato in anteprima a Milano, nell’ambito della programmazione di Palazzo Litta Cultura, venerdì 13 ottobre, e preceduto da un incontro tra Francesco Di Loreto e Damo Suzuki con inizio alle ore 19. Seguirà, alle ore 21, il concerto del Damo Suzuki Network composto in questa occasione da Alessandro “Asso” Stefana (chitarrista di P.J. Harvey e di Vinicio Capossela) alla chitarra, Giovanni Ferraio (basso), Enrico Gabrielli (P.J. Harvey, Calibro 35) ai fiati e Andrea Belfi alla batteria ed elettronica. Rossana Morriello

 

Cortile d’Onore | Palazzo Litta | Milano | 13 Ottobre

ore 19.00 documentario Neverending
ore 21.00 concerto 

 

 

Condividi