Top

Contest

Rockerilla / Contest

THE HORRORS Biglietti Omaggio

Saranno i Mueran Humanos ad aprile le date italiane degli inglesi THE HORRORS il 5 dicembre a Milano (Magnolia) e il 6 a Bologna (Locomotiv).
Sono disponibili alcuni biglietti omaggio per entrambe le date, per partecipare a questo contest scrivi a rockerilla@rockerilla.com e indica come oggetto THE HORRORS + Milano oppure Bologna.

THE HORRORS | V | Wolftone/Caroline

Sono passati tre anni dal precedente Luminous, lavoro che aveva diviso la critica musicale a causa della virata sonora verso territori rock psichedelici invasi da infatuazioni dream-pop. V sancisce un ulteriore passo in avanti lungo il processo evolutivo da parte della band inglese: le dilatazioni spazio-temporali diventano ora il punto di partenza per sperimentazioni sonore che spaziano dall’alternative all’elettronica passando anche per orizzonti dance-pop. I dieci episodi tratteggiano atmosfere sonnacchiose, paesaggi sonori lunari che si accendono di volta in volta con intuizioni melodiche o divagazioni sperimentali. SONORITÁ IN DIVENIRE.  Alessandro Bonetti

 

ÁSGEIR vinile omaggio

Il cantautore islandese ÁSGEIR sarà in Italia a fine mese per un’unica data live venerdì 24 novembre a Bologna, Locomotiv.

Sono disponibili 2 copie di “Afterglow” in vinile, per partecipare a questo contest scrivi a rockerilla@rockerilla.com e indica come oggetto ÁSGEIR.

 

ÁSGEIR “Afterglow” One Little Indian / Audioglobe

Non basta più primeggiare in Islanda ad Asgeir, ora è tempo di confrontarsi con l’Europa e magari sfondare anche oltre Oceano. Per farlo il nostro mette da parte il folk principalmente acustico dell’esordio per accentuare invece il lato più pop ed elettronico, che nel primo album era solo accennato. Ne risulta così un disco piacevole, che pare seguire le mode del momento, con l’occhio tanto a James Blake quanto a un Bon Iver più accomodante. Il giovane islandese ci sa fare con i ritornelli e non perde una “malinconia nordica” di fondo. A tratti è fin troppo furbetto negli arrangiamenti, ma non si percepisce la necessità di svendersi per guadagnare posizioni nelle charts e questo è un bene. IL RAGAZZO CI SA FARE.

Riccardo Cavrioli