Top

Bando per filmaker e compositori

FILMMAKER? MUSICISTA? UNDER 35?Nasce UNarchive. Suoni e visioni, un progetto per sperimentare le potenzialità del riuso cinematografico e della ricerca musicale.

Nato da un’idea della Fondazione AAMOD – Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico – e dalle tante iniziative promosse per il riuso creativo del cinema d’archivio, il progetto si articolerà attraverso due principali attività: una di formazione “frontale”, con masterclass e docenze di artisti e professionisti affermati, l’altra a carattere “esperienziale” e laboratoriale, durante la quale i giovani artisti lavoreranno in coppia (un filmmaker e un compositore) allo sviluppo e alla realizzazione di un’opera audiovisiva di cortometraggio, della durata massima di 20’

Per la realizzazione dell’opera, i residenti potranno avvalersi di materiale filmico messo a disposizione ed archivi partner e  potranno usufruire di postazioni nelle sale dell’Archivio stesso. I filmmaker dovranno avere competenza e autonomia nel montaggio della scena, i compositori le stesse qualità nell’ambito della produzione musicale; entrambi dovranno avere a disposizione gli strumenti tecnologici (hardware e software) necessari al proprio lavoro.

I cortometraggi realizzati, i cui progetti filmici saranno preventivamente approvati  dai tutor e responsabili produttivi di residenza, verranno prodotti dall’AAMOD e saranno presentati al pubblico in alcuni eventi dedicati.

La residenza, della durata complessiva di 14 giorni, si terrà presso la sede della Fondazione AAMOD (Via Ostiense 106, Roma) tra gennaio e marzo 2020.

La domanda di partecipazione – individuale o collettiva –  dovrà essere inviata il 13 dicembre 2019

Il regolamento è consultabile in dettaglio al sito https://unarchive.it/unarchive-suoni-e-visioni/

La residenza per giovani artisti “UNarchive. Suoni e visioni” è ideata e prodotta dalla Fondazione Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico, con il sostegno del Mibac e di SIAE, nell’ambito del programma “Per Chi Crea”.

Direzione scientifica: Giacomo Ravesi

Tutor artistici: Francesca Fini, Filippo Okapi Paolini

Ideazione e coordinamento: Luca Ricciardi

Progettazione: Matteo Angelici

Organizzazione: Aurora Palandrani