Skin ADV

Anaïs Mitchell

Filed under: In Edicola |

Righteous babe in Wilderland

 

Dall’antico mito greco di Orfeo e Euridice che aveva ispirato il corale Hadestown alla solitaria epica made in USA di Young Man In America: Anais Mitchell ha già un posto in prima fila tra gli aspiranti menestrelli della nuova America, con tanto di lettera di raccomandazione a firma Ani Di Franco. Insieme a lei parliamo di musica (folk), di politica e industria discografica.

 

Sul numero di marzo di Rockerilla trovi l’interivista completa di Simone Dotto.

 

Shortlink: